Vai direttamente al contenuto principale
Sei qui: home > il museo > il percorso museale > personaggi illustri > Erasmo Contardo

Personaggi illustri

Erasmo Contardo

Maestro fonditore

Foto di Erasmo ContardoErasmo Contardo nasce a Villanova nel 1912; dedica la vita alla fusione del bronzo e dell’argento per dare alle sculture quell’effetto chiaroscurale, quella patina che le anima fino a renderle vive.

La sua carriera di fonditore artistico esordisce negli anni Trenta del XX secolo quando viene chiamato a Roma da Pietro Giampaoli, insigne realizzatore di opere plastiche e medaglista per la Zecca dello Stato. Giampaoli gli insegna il mestiere, a graduare il crogiolo, a cogliere la sfumatura dei modelli e a rapportarli nelle giuste scale.

Ultimo dono di una madreNella fucina dell'artista, Contardo conosce il più noto scultore e medaglista francese dell’epoca, Albert de Jaeger, con il quale inizia un intenso periodo di collaborazione che si protrae dal 1948 al 1973.

In un primo periodo lavora in Germania dove fonde per l'ambasciata francese di Baden Baden i tre portali in bronzo. Nel 1950 ha termine l'intermezzo tedesco e “Erasmo da Villanova” – altro nome del maestro friulano – si trasferisce in Francia al sevizio di De Gaulle e della Zecca della Repubblica.

Papa Pio XIITornato in Friuli, continua la sua fertile attività con artisti quali Gortan, Ceschia, Pascolo, Driutti, Monassi e altri ancora, per realizzare sculture, medaglie celebrative di eventi o di località italiane e graziosi cofanetti dedicati alla sua terra natale.

Quando è ancora in vita dona alla biblioteca Guarneriana di San Daniele la sua collezione con i lavori più significativi, grazie ai quali è conosciuto e apprezzato in tutto il mondo.

museodelterritorio@gmail.com